» Visualizzazione predefinita
 
Cella a Combustibile CEA ''Bellini'' Comune di Penne
CELLA A COMBUSTIBILE DEL CEA "A. Bellini"

Ente Promotore: Regione Abruzzo, ARAEN (Agenzia per l'Energia Regione Abruzzo), H2IT, Comune di Penne, Coop. COGESTRE
Valore Progetto: N.D.
Oggetto: installazione della prima FC da 5 kW in Italia ad uso stazionario presso il Centro Educazione Ambientale "A. Bellini" del Comune di Penne (PE)
Tempi Realizzazione: 2004

Agenbiella, in qualità di coordinatore del gruppo di lavoro “Formazione & Promozione” di H2IT, ha partecipato ad un evento significativo nel percorso di evoluzione delle tecnologie legate all'idrogeno: l'inaugurazione di un sistema per uso stazionario costituito da una cella a combustibile della potenza di 5 kW, installato presso il Centro Educazione Ambientale “Antonio Bellini” di Penne (PE).
Questo verrà collegato in un prossimo futuro ad un impianto solare fotovoltaico che consentirà di produrre idrogeno a partire da una fonte rinnovabile mediante un apposito idrolizzatore. L'energia prodotta “dall'idrogeno” sarà utilizzata per alimentare alcuni sistemi a scopo dimostrativo ed in particolare ad un dispositivo per osservazione delle stelle, che sarà installato presso lo stesso Centro Ambientale.
L'operazione ha visto il coinvolgimento di attori pubblici e privati che hanno voluto credere in queste tecnologie con l'obiettivo, secondo le parole dell'Assessore Regionale all'Ambiente Massimo Desiati, “di capire quale tipo di investimento per le nostre comunità potrà ricavarsi dallo sviluppo dell'idrogeno e dall'applicazione di nuove tecnologie. […]”. La Regione Abruzzo, il Comune di Penne, l'Agenzia Regionale per l'Energia (ARAEN), la Cooperativa Cogecstre che gestisce il centro e l'Associazione Italiana idrogeno e Celle a Combustibile (H2IT).
L'operazione compiuta è un segno significativo della possibilità di avvicinare l'idrogeno alla realtà, del fatto che già oggi si possano “consumare” i kWh prodotti dall'idrogeno, pur trattandosi di applicazioni particolari, dimostrative e prototipali, ma che tuttavia consentono di “uscire” dal laboratorio e di conseguenza studiare i problemi di un funzionamento reale, “sul campo”. I costi relativi a realizzazioni di questo tipo sono infatti generalmente elevati, ma necessari per consentire ad equipe di tecnici un'analisi approfondita del comportamento reale finalizzata ad ottenere sistemi ed impianti sempre più affidabili.

L'installazione è inserita in un contesto naturalistico (Riserva Naturale Regionale Lago di Penne) che le attribuisce un valore aggiunto determinante: dimostra infatti come queste tecnologie siano perfettamente compatibili nel rispetto dell'ambiente naturale. Inoltre la scelta del luogo fa sì che numerosi visitatori (studenti e turisti) che usufruiscono delle attività di Cogecstre e della struttura del CEA possano avvicinare l'idrogeno e comprenderne gli effettivi vantaggi.

 
Cella a Combustibile CEA ''Bellini'' Comune di Penne